Navigazione


 Pubblicazioni online


 Torna al forum

ali e patate insieme dal 2011   

La nostra storia

Admin | Pubblicata sab Ott 14 2017, 14:37 | 1002 Visualizzazioni

LA STORIA

Ali e Patate, questa splendida famiglia, nasce alla fine dell'anno 2011 ma viene "Ufficializzata" l' 11 gennaio 2012, in un locale di Gradisca di Codroipo il "C'era una volta", e i fondatori di questo meraviglioso gruppo di amici bikers sono , in ordine alfabetico: Andy, Cimut, Francker, Gabriele, Joker61, Manete, Maxtardi, Miki, Onlyhonda.

Ma nulla nasce dal nulla e allora vediamo com'è andata....

Tutti i sopra citati eravamo, all'epoca dei fatti, possessori di Honda Shadow o comunque moto custom della Honda e tutti siamo stati tesserati al Motoclub FMI ShadowOwnersClubItalia, poi, dopo qualche tempo, non condividendo lo stile di vita di detto club, abbiamo deciso di uscirne.

A questo punto non ci siamo nè persi di vista nè demoralizzati, ma abbiamo continuato a trovarci e, una fredda sera di gennaio, ci siamo dati appuntamento nel suddetto locale per decidere del nostro futuro, e da li è nata questa meravigliosa FAMIGLIA: ALI E PATATE!

In seguito, sapendo che l'ambiente biker non è esente da regole non scritte che è meglio conoscere, per il quieto vivere di tutti, Maxtardi, Manete e Onlyhonda si recano nella sede dell' MC di zona, cioè dei Road Riders, a presentarsi ed informarsi se si sarebbe andati incontro a problemi di qualche tipo e ci è stato spiegato, con gentilezza ed ospitalità, che la cosa migliore sarebbe stata quella di far loro da supporter, ci siamo consultati e abbiamo deciso di rimanere un gruppo di amici senza la necessità di creare un motoclub.

TONYSNAP-ON grandissimo uomo, fratello, padre! uno dei pochi che poteva permettersi di guardarti fisso negli occhi e chiamarti fratello! un gigante buono!Sempre disponibile a dare una mano, a incontrarsi, a creare eventi, una persona che il rispetto per tutti lo aveva nel sangue, un grande che risolveva qualsiasi situazione con calma, semplicemente parlando senza alzare mai la voce! E siccome purtroppo è vero che sono sempre i migliori che se ne vanno, una brutta malattia ce lo ha portato via nel giro di qualche mese. Un vuoto incolmabile!

Non c'è un aperitivo, uno spuntino, un pranzo o una birra senza un brindisi al nostro grande Tony che sicuramente continua a seguirci e proteggerci da lassù perchè se c'è un "lassù" lui è là! 

Durante i primi due anni c'è chi ha scelto di seguire strade diverse e affiliarsi appunto ai RR o uscire completamente dal gruppo ma tanti ci hanno conosciuto ed hanno deciso di entrare in famiglia e ad oggi possiamo dire di essere una bella famiglia numerosa, affiatata e, soprattutto, possiamo dire di non avere problemi con nessuno e di essere apprezzati per quello che facciamo che non è solo organizzare giri in moto per il puro relax personale ma organizziamo e partecipiamo ad eventi dove lo scopo è la beneficienza.

Qui un piccolo paragrafo che spiega in poche parole cosa siamo:

"Ali e Patate" è un ritrovo di amici che hanno in comune la passione delle due ruote, non è un club, un motoclub o altro di simile, non esistono gerarchie e nessuno è obbligato a farvi parte! Tanti diranno: ma perchè vi date un nome se non siete un gruppo? Noi siamo una compagnia di amici, rigorosamente FREE BIKER! un nome è necessario? SI! il forum ha bisogno di un nome, un sito dove raccogliere e condividere le nostre avventure ha bisogno di un nome, il gruppo su whatsapp dove siamo in contatto tutto il giorno ha bisogno di un nome. vogliamo copiare lo stile di vita e gli atteggiamenti dei vari motoclub o mc? assolutamente NO! Il fatto che giriamo su moto Custom rispecchia lo spirito con cui affrontiamo le nostre giornate sulla strada: calma e relax assaporando i kilometri, molti, che facciamo quasi ogni weekend estate ed inverno! Il gilet pieno di toppe? è il diario di ogni free biker e testimonia la frequentazione, l'amicizia e il sostegno verso i vari motoclub. 

Sul nostro sito http://www.aliepatate.it vengono raccolte foto e video di quasi tutte le nostre uscite e messi in evidenza i nostri prossimi eventi.

Elencare qui, fino ad oggi, tutto quello che abbiamo fatto insieme è un impresa impossibile, però qualche evento merita di essere riportato...

Anno 2012

4 febbraio - Prima Patacena 

26 maggio – Poti Miru, questo è un po' il riassunto di cos'è:

“un motogiro tra Italia e Slovenia lungo quello che fu il Fronte dell'Isonzo durante la I° Guerra Mondiale. Un moto giro dedicato alla Memoria di quanti morirono su questi monti, da entrambe le parti, dedicato all'amicizia e alla solidarietà tra bikers che ogni anno si ritrovano in questa meravigliosa terra di confine. La formula è quella già collaudata negli anni precedenti:

Venerdì 31 maggio arrivi e sistemazione dei partecipanti e una festicciola serale alla Bikers House del MK Rihemberk a Preserje (SLO) Sabato - appuntamento dalle 8.30 a Redipuglia presso Il Chiosco nelle vicinanze del Sacrario. Alle 10.00 partenza del giro con tappe lungo il percorso nella Zona Sacra del Monte San Michele, alla Stazione Transalpina di Gorizia, al Sacrario di Caporetto (Kobarid) e tradizionale pic nic sulla cima del Monte Kolovrat, ogni partecipante porterà qualcosa di tipico della regione o città di provenienza che poi verrà condiviso tra tutti. - A termine del motogiro, alla sera, cena in un ristorante della zona.

Domenica - prima di accomiatarci una visita per portare doni all'Ospedale Infantile di Stara Gora. Il ricavato della manifestazione verrà devoluto in beneficenza sia per l'Ospedale di Stara Gora che per un orfanotrofio in Bosnia Erzegovina con l'edizione estiva del Poti Miru on the road. 


23 giugno  - Con Italo Barazzutti

Grande navigatore di terra, ha girato il mondo con la sua Honda Goldwing “Thelma”Lui si definisce così:

Io, Italo Barazzutti, sono una persona semplice ed entusiasta, che ama il confronto, l’avventura, la vita. Vivo e lavoro a Tolmezzo (Udine) e nel tempo libero, giro il mondo con la mia inseparabile Thelma, alla ricerca di luoghi e genti che conservino ancora dei valori nella vita… 

Dopo aver girato il mondo, nel 2010 affronta l'intera America ma qualcosa non è andato per il verso giusto, riportiamo un articolo di giornale:

“Conto di 400 mila euro per l'incidente in Alaska.

TOLMEZZO. Ha percorso in moto l'America da sud a nord, 60 mila chilometri dalla 'Fin du mundo" nella Terra del fuoco alla base petrolifera di Prudhoe bay in Alaska sull'Oceano Artico, ha schivato pericoli a raffica fino a quell'incidente quando la sua moto era a soli 200 km dall'aereo che lo avrebbe riportato l'Italia. È finito in coma, ha rischiato di morire. Ne è uscito, è tornato in Carnia, ma ora dovrà pagare spese mediche per almeno 400 mila euro.

Senza quel maledetto incidente quella di Italo Barazzutti, 51 anni da Tolmezzo, sarebbe stata un'avventura magnifica, da raccontare per anni e anni. Invece, a traguardo tagliato, quell'incidente, di cui l'avventuriero non ricorda nulla, ha complicato maledettamente le cose. E sì perchè, come si sa, negli Stati Uniti l'assistenza medica gratuita è un privilegio solo di chi ha un'assicurazione. E Barazzutti, «per una maledetta grande ingenuità» precisa il motociclista, la polizza l'aveva stipulata per la copertura sanitaria in tutti i paesi che intendeva attraversare, dall'Argentina al Canada, ma non per gli Stati Uniti. «Mi ero ripromesso di estendere la polizza appena messo piede negli Usa, ho cercato di farlo in tre agenzie a San Diego in maggio, ma la facevano solo per i residenti. Così non ho voluto perdere tempo a fare le pratiche su internet e ora sono nei guai».

Guai da molti zeri, come il conto che l'avventuriero carnico si aspetta di ricevere a breve dagli Stati Uniti per i soccorsi e le cure prestategli dopo l'incidente. Già una parte della 'stangata" è arrivata in Carnia, è il conto del viaggio di 600 km che l'elicottero del 118 americano ha percorso dalle porte della città di Fairbanks ad Anchorage. Barazzutti precisa subito: «Il personale medico in Alaska è stato eccezionale, mi ha letteralmente riportato alla vita, ora però non so come pagare il conto di quelle cure. Spero che qualcuno mi aiuti».

Il conto si appresta a essere salato, l'esploratore parla di «almeno 350 mila-400 mila dollari», come terrificante è stato l'incidente occorso a Barazzutti. Il 51enne aveva raggiunto la meta sulla punta nord dell'America. «Stavo tornando indietro, ero a 200 km dal volo per l'Italia via Francoforte. Avevo già il biglietto in tasca. Era l'8 giugno, viaggiavo su una strada sterrata, dritta, la moto andava bene, tutto ok, poi...». Nulla, il motociclista ha dimenticato tutto: lo scontro, i soccorsi, i dieci giorni di coma, la tracheotomia. Ricorda solo l'ultimo periodo di convalescenza all'ospedale, l'arrivo del cognato Giuseppe, il ritorno a casa. Le autorità americane hanno fatto diverse ipotesi sulle cause dell'incidente: a far perdere l'equilibrio del motociclista potrebbe essere stato l'urto con un camion, oppure, ipotesi niente affatto remota in un ambiente selvaggio come quello in cui si trovava a transitare l'avventuriero, con un'alce o un orso. Barazzutti è stato trovato a terra, privo di conoscenza. Ha riportato un violento trauma cranico e diverse fratture, tra cui quelle a due vertebre cervicali con contusione midollare. Dopo dieci giorni di coma farmacologico per fortuna la situazione è via via migliorata fino al ritorno a casa. I sanitari sono riusciti a informare i familiari di Barazzutti in Carnia entrando nel blog in cui il carnico stava raccontando passo dopo passo la sua avventura. Un sogno coronato, quello di Barazzutti, che però l'avventuriero con un passato di 22 anni alle cartiere Burgo, ora rischia di pagare a caro prezzo.”


Tornando a noi, Italo organizzava un evento chiamato “Festival dei Navigatori di Terra” nel quale erano presenti diversi navigatori di terra ognuno con la propria storia da raccontare e da illustrare con video e foto sul maxischermo a disposizione, un evento veramente interessantissimo, e noi, ci siamo messi a disposizione per accompagnare i partecipanti, che in gran parte pernottavano in loco, a fare un giro sulle nostre montagne prima di affrontare il pranzo e il pomeriggio di racconti.


22 Luglio – partenza per la seconda parte del Poti Miru destinazione Sarajevo

Il Poti Miru è diviso in due parti, la prima è data dai 2 giorni che servono a raccogliere i fondi che vengono destinati in parte all'ospedale di Stara Gora ed in parte a un orfanotrofio di Sarajevo e il 23 luglio una delegazione di Ali e Patate composta da Cimut, Francker e Fortunato accompagnano GianniPiuma, promotore dell' evento, alla volta di Sarajevo!

22 ottobre – Inaugurazione Gas Cafe

Tra noi c'è anche Beppe, che è stato proprietario di un locale a Premariacco nel quale Ali e Patate ha trovato per un certo periodo la propria “casa” 

28 ottobre – Memorial Tony Wolf

Tony Wolf purtroppo non è riuscito a far parte fisicamente della grande famiglia di Ali e Patate perchè è venuto a mancare prima che ciò potesse accadere, ma per noi è come se ci fosse sempre stato! Iscritto allo Shadow Club come gran parte di noi era una persona di gran cuore e anche lui sempre disponibile a dare una mano! Possessore di una Shadow 600, quando è venuto a mancare, il nostro patatiano Mangia l'ha comprata facendo in modo che qualcosa di lui entrasse in Ali e Patate.

24 Dicembre – Babbo Biker

Noi non ci fermiamo mai, estate e inverno maciniamo kilometri e la vigilia di Natale? Anche! Ci vestiamo da Babbi Natale Biker e ci uniamo al gruppo sloveno dei Rihemberk e portiamo dei doni ai bambini dell'ospedale di Stara Gora

31 dicembre – il 2012 si conclude a casa di Devinic.58

Anno 2013

11 Gennaio – Primo Compleanno di Ali e Patate

nella sede del momento, cioè al Gas Cafe di Beppe, festeggiamo il primo compleanno di Ali e Patate!

18 Gennaio – ciao grande Tonysnap-On

Una giornata piena di dolore! Il nostro Grande Tony ci ha lasciato nel tardo pomeriggio....

9 Febbraio – Patacena

seconda edizione della Patacena a base di gnocchi caserecci e sughi sempre caserecci fatti a mano dalle bravissime patatone!

2 Giugno – Poti Miru

anche nel 2013 la nostra partecipazione è stata importante e siamo riusciti a raccogliere nell'arco dell'anno una somma considerevole da destinare alla beneficenza. I nostri sono tutti contributi volontari, chi partecipa alla vita sociale della nostra famiglia, se vuole, versa in un barattolo dei soldi che poi verranno utilizzati esclusivamente per eventi benefici.

21 Giugno – Appuntamento con Italo Barazzutti 

Non potevamo mancare al Festival dei Navigatori di Terra 2013

Attrezzati con gilet alta visibilità personalizzati accompagnamo gli ignari partecipanti in un percorso magnifico sulle nostre montagne tra tornanti, asfalto, sterrato e addirittura residui nevosi!

1° Settembre – partenza per il giro dell'Adriatico

Una settimana per percorrere 3000 km alla scoperta della nostra Italia Adriatica, dal Friuli a Santa Maria di Leuca punta del tacco d'Italia! Una settimana meravigliosa passata tra ulivi, mari e foreste

24 Dicembre Il Babbo Biker, ormai una consuetudine a cui non è possibile rinunciare!

31 Dicembre – e il 2013 si conclude a casa di Joker61!

11 Gennaio 2014 

E' arrivato il momento di festeggiare il nostro secondo compleanno!

25 Gennaio al Moto Raduno invernale più alto d'europa!

A Passo Redebus, organizzato dai Warriors, strade ghiacciate, temperature impossibili ma noi non facciamo distinzione tra inverno ed estate, per noi l'assicurazione è attiva tutto l'anno, caldo o freddo  non ci fanno né caldo né freddo e quindi... sempre sulla strada (quando si può... purtroppo solo pochi di noi sono in pensione... ) comunque... tornando al raduno, cuoco in kilt senza niente sotto, constatato a occhio vedendo scendere dei ghiaccioli in mezzo alle gambe, ottimo gulash, polenta, vin brulè ecc. ecc.

9 Febbraio Primo Memorial Tonysnap

è sempre con noi ma, un paio di volte all'anno lo ricordiamo pubblicamente dedicandogli una giornata particolare.

Tutte le occasioni sono buone per passare qualche ora e kilometro in compagnia e l'arrivo di una nuova bimba in famiglia, anche se di altra marca perchè ormai la Honda ha praticamente abbandonato il settore “custom”, è una di queste! Nuova bimba per il nostro Mangia il 15 febbraio!

Nel gruppo siamo in parecchi e la provenienza è molto varia e questo ci aiuta spesso nell'organizzare le nostre scorribande a lungo termine estive, cioè quando ci possiamo permettere di scorrazzare sulle strade per più di una settimana ma non solo, questo “assortimento” ci permette di conoscere e assaporare usanze e sapori di zone d'italia lontane dal nostro amato Friuli e così ogni tanto organizziamo delle “piccole” degustazioni a tema con prodotti genuini provevienti appunto da altre zone d'italia, ad esempio il 2 marzo, grazie ai nostri Massimo68 e Graziella sardi di origini ci siamo trovati al circolo dei Sardi vicino a Udine dove ci hanno messo a disposizione una sala e dove abbiamo pranzato a suon di maialino fatto alla maniera sarda, una prelibatezza!!! tutto chiaramente accompagnato da birra Ichnusa originaria sarda e Cannonau, tipico vino sardo.


25 aprile

Cocco Meeting

chi conosce il “cocco”?

Un omicida reo confesso, condannato in tre gradi di giudizio, per la legge italiana. Una brava persona per famigliari e amici, molti dei quali bikers che gli fanno visita in Carnia anche dall'estero.

Un personaggio fuori dal comune senza dubbio, grande artigiano del ferro, a casa sua, a Pozzis, organizza ogni anno una gran festa per tutti gli amici bikers con cibarie e bere a volontà...

4 Maggio

Ebbene si! Il nostro grande Francker ha deciso che era ora di fare un tagliando ma probabilmente non ha capito bene e a finire sotto i ferri è stato lui e non la sua bimba... Una operazione non di poco conto, abbastanza importante, ha dovuto cambiare qualcosa al livello della pompa carburante, quella che più o meno tutti abbiamo un po' sopra lo stomaco, e proprio non potevamo lasciarlo solo a convalescienziare, (ok, il vocabolo non è corretto ma rende l'idea), tutto solo, e così un bel giorno siam partiti in una ventina di noi e ci siamo fiondati in quel di Arco di Trento a vedere un po' come lo trattavano e se le flebo di birra erano di ottima fattura e abbondanti...

9, 10 e 11 Maggio

siamo apolitici ma in questo periodo dell'anno a Predappio si tiene la “mototagliatella” ed essendo li non puoi non andare a portare un saluto allo “ZIO”, che tanto bene farebbe, specialmente in questi periodi, se fosse ancora in salute....

20 Giugno

e anche quest' anno il grande Italone ci ha fatto venire l'acquolina in bocca di km con il suo festival dei Navigatori di Terra e i racconti dei presenti. Noi abbiamo avuto l'onore di accompagnare i navigatori sulle nostre montagne

ultima settimana di agosto alla scoperta della Toscana

il 5 ottobre abbiamo ricordato ancora una volta il caro Tonysnap in quel di Malga Grasia in Carnia dove il fratello di Tony Elvis ha organizzato l' evento

9 Novembre

altra ricorrenza memorial per un altro Tony: TonyWolf

24 Dicembre

ci si riveste da Babbi Natali Bikers e si va dai bambini

di Stara Gora!

E anche il 2014 è volato via tra magnate e km in ottima compagnia!

Cosa ci riserverà il 2015? per noi sicuramente un altro anno insieme, sempre più affiatati e con grosssse novità in arrivo!

Gli appuntamenti “fissi”, per il 2015, sono un po' la fotocopia del 2014, qui di seguito un riassuntino veloce veloce...

1 gennaio raduno spontaneo di San Daniele

6 Gennaio Motobefana Aquileia

10 Gennaio

è arrivato anche il terzo anno di Ali e Patate!

Ospitati negli spazi del circolo dei sardi festa abbiamo fatto e insieme anche questo compleanno festeggiato abbiamo!

31 Gennaio Passo Redebus al Raduno dei Warriors

Tra i tanti eventi dell'anno ce n'è di veramente particolari, come ad esempio il Cocco Meeting e la Festa dei Due Pistoni fatta da Missiot a San Daniele! Il Cocco Meeting lo abbiamo visto nei racconti del 2014, ma a Marzo 2015 abbiamo partecipato con molto piacere alla Festa dei Due Pistoni organizzata appunto da Missiot, un personaggio unico! Organizza un motoraduno vecchio stile, genuino, mettendo a disposizione, a sue spese, il bere e il mangiare in abbondanza devolvendo tutto il ricavato da offerte libere a centri oncologici, veramente una “brava Persona”! 

maggio Mototagliatella a Predappio in Maggio con consueta visitina allo Zio

a Maggio inizia anche il percorso del Poti Miru che si concluderà poi a Luglio con la visita all'orfanotrofio di Saraievo.

31 Maggio! Una data da ricordare!!!

Massimo68 ha avuto la bella idea di organizzare a casa sua una magnifica mega grigliata, ma cotanta pietanza deve essere accompagnata da cotanta birrazza ed è così che Mangia, (non è un imperativo, è il nick di uno di noi), un po' annebbiato e magari pensando di parlare nei suoi pensieri, ha pronunciato le fatidiche parole: “ma io..... forse potrei.... si potrebbe..... perchè ci sarebbe la possibilità... di avere un posto dove trovarsi...”. Sul momento abbiamo cercato dei panni umidi da appoggiare sulla fronte del povero Mangia per farlo tornare tra noi ma lui, effettivamente, era abbastanza cosciente di quello che stava dicendo, secondo lui.

Fatto sta che da li a poco sarebbe nata la magnifica PATAVERNA!

19 Giugno

una delegazione di Ali e Patate parte alla scoperta della Corsica!

Posti meravigliosi ma... solo quelli! Gente veramente al limite dell'antipatia, per non parlare del servizio nei vari locali toccati durante la nostra permanenza, pessimo!

A Settembre dopo un paio di mesi di salti mortali Mangia comunica che tutto è pronto e la Pataverna è AGIBILE!!!!! E il 12 e 13 settembre si Inaugura! 

da ottobre a fine anno abbiamo ripetuto i memorial ai nostri due Tony e abbiamo forse fatto qualche km in meno perchè ci siamo dedicati ai lavori per rendere la Pataverna sempre più funzionale e accogliente e anche il 2015 si è concluso ed è così che abbiamo festeggiato il primo capodanno in Pataverna!

Ok il 2016 è cominciato.....

.. e la storia si ripete sempre in meglio ma cercheremo essere più concisi ;)

si parte con il primo raduno spontaneo dell'anno il 1 gennaio a San Daniele e poi via...

6 gennaio alla motobefana di Aquileia

17 gennaio al Versuttatreffen di San Giovanni di Casarsa

31 gennaio il Memorial per il nostro Tony con visita al cimitero, giretto in moto e pranzo

al Mulin di Marchet

6 febbraio inaugurazione del bar di Mene88 e Vanessa a Mussons

21 maggio splendido weekend a Pag dove "l'oste" sta ancora contando i... cadaveri!

28 maggio ancora una volta prende via il PotiMiro

12 giugno altro giro altra corsa ed è di nuovo "Festival dei Navigatori di Terra" a cura

di Italo Barazzutti

L'ultima settimana di giugno l'abbiamo passata scorazzando sulle strade della Sardegna in un magnifico tour organizzato da Massimo68 e sua moglie Graziella, due patatiani, sardi doc!

24 luglio giornata patasportiva, che non si dica che noi siamo sempre con le gambe sotto al tavolo! 

17 e 18 settembre abbiamo festeggiato il primo compleanno della Pataverna! due giorni

all'insegna della festa, dell'amicizia e della birra

9 ottobre giornata dedicata al nostro Tony, non un memoriale ma una giornata extra tutta per lui! organizzata da Elvis, fratello di Tony, in quel di Malga Grasia tra i monti.

18 dicembre Babbo Biker alla casa di riposo di Tricesimo

24 dicembre Babbo Biker a Stara Gora, sempre presenti!

e anche il 2016 è giunto al termine e lo si festeggia in Pataverna tutti insieme cercando di risparmiare qualche forza per il raduno del primo dell'anno!

Ed eccoci al 2017, un anno di novità, avvenimenti speciali, cambiamenti...

Si comincia, come al solito, con il raduno spontaneo di San Daniele e poi si prosegue con qualche novità...


Gli Scarburas, gruppo motociclistico di San Vito di Fagagna, insieme agli alpini, hanno organizzato un pranzo per raccogliere fondi da donare alle zone terremotate di Amatrice, il risultato è stato più che positivo e, noi che come scopo primario, abbiamo quello di fare della beneficienza a chi ne ha veramente bisogno, non facciamo niente??? eh no! Ed è così che abbiamo organizzato una serata con concerto live durante la quale abbiamo raccolto la somma di euro 1.325,00 da portare personalmente ad Amatrice nel mese di Luglio, e così è stato!

Approfittando della consegna ci siamo presi qualche giorno di ferie in più per poter conoscere meglio la zona dell'Umbria, stupenda! Con l'occasione abbiamo conosciuto il gruppo dei Black Scorpions, un gruppo motociclisti della zona di San Severino Marche che ci hanno fatto da contatto per la consegna dei soldi raccolti, un gruppo fatto di persone veramente stupende!


In novembre abbiamo fatto qualcosa di diverso dalla solita beneficienza, abbiamo deciso di sponsorizzare un ragazzino, Lorenzo Frasca, che corre con ottimi risultati nella categoria o-vale

Durante il 2017 qualche elemento si è staccato dalla Famiglia ma sono cose che succedono

Come detto all'inizio questo diario racconta solo alcuni eventi, i più importanti.

Tutte le nostre scorribande sono raccolte in foto e video sul nostro sito internet

http://www.aliepatate.it

Riguardo l'autore